+39 06.95216905 Contact@jambocons.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login

Il caffé greco

Il caffè greco e tutto quello che c’è da sapere per berlo come i greci

Bere il caffè è parte integrante della cultura greca. L’industria del caffè in Grecia è vasta e bere caffè è un rito quotidiano e una cosa seria. Visitate qualsiasi villaggio greco e vedrete un gruppetto di uomini anziani appollaiati fuori dal bar locale (kafeneio) che si godono un caffè greco tradizionale a tutte le ore del giorno e della notte.

Lo stesso caffè è anche chiamato turco o arabo. La sua storia probabilmente iniziò nello Yemen o nel Medio Oriente dove vivevano i beduini. Lo cuocevano nella sabbia calda ricoprendolo con la brace bevendolo non filtrato, come facciamo oggi.

L’uso del caffè fu introdotto nell’impero ottomano durante il regno di Solimano il Magnifico dopo la conquista dell’Egitto (1517). In Grecia era conosciuto come “turco” fino alla persecuzione dei greci da Costantinopoli all’inizio degli anni ’60, quando la gente cominciò a chiamarlo “greco” per protesta.

Forse l’unica differenza tra greco e turco è che il greco di solito si porta ad ebollizione gonfiandolo una sola volta e viene servito immediatamente mentre quello turco può essere portato ad ebollizione una seconda e terza volta prima di essere servito.

IL BRIKI

Il briki (tipo bollitore) è l’utensile utilizzato per preparare il caffè greco. Il briki tradizionale è realizzato in rame e ha una forma conica. Questa forma consente al caffè di riscaldarsi in modo uniforme e di formare meglio la schiuma nella parte superiore. Questa schiuma si chiama crema. Se usate un briki molto grande o un bollitore con la bocca molto aperta, la crema del caffè sarà più leggera. 

LA BRACE (CHOVOLI)

La brace (chovoli) è una costruzione con una piastra metallica riscaldata su cui poniamo la sabbia. La sabbia ha la capacità di riscaldare uniformemente le pareti del briki e tostare meglio il caffè. È molto difficile avere la brace in casa nostra, ma se abbiamo una stufa a gas possiamo accenderla a bassa temperatura.

COME FARE UN BUON CAFFÈ GRECO:

  • Trovate un briki delle dimensioni della vostra tazza. Se ha il collo sottile, ancora meglio.
  • Mettete l’acqua fredda del rubinetto, non calda.
  • Aggiungete il caffè e lo zucchero (se utilizzato) e mescolate lentamente fino a quando il caffè si è sciolto.
  • Quindi scaldate a fuoco basso. Ci vorrà più tempo ma il tuo caffè avrà un sapore migliore.
  • Mescolate e lasciate lievitare. 
  • Quando inizia a gonfiarsi, togliete il briki dal fuoco e servite in una tazzina, accompagnandolo sempre con un bicchiere di acqua fredda. 

CONSIGLI UTILI:

  • Anche una piccola quantità di zucchero aiuta a liberare gli aromi del caffè.
  • Non fatelo bollire troppo perché ne rovina il sapore. Una volta che inizia a gonfiarsi è pronto.
  • Servite il caffè dal bollitore partendo dall’altezza della tazzina. Quindi alzate il briki più in alto e abbassatelo di nuovo alla fine.
  • Lasciate riposare il caffè per 5 minuti prima di berlo in modo che il sedimento si depositi.
  • Di solito non aggiungiamo latte.
  • Servire con un bicchiere di acqua fresca.

I TIPI DI CAFFÈ GRECO:

SKETOS: senza zucchero
METRIOS: con mezzo cucchiaino di zucchero
GLYKOS (Dolce): con 2 cucchiaini di zucchero.
ELAFRYS (Leggero): con un cucchiaino appuntito (3,5 g)
VARYS (Pesante): con 3 cucchiaini affilati (10 g)

CURIOSITÀ

CHI LEGGE LA TAZZA?

Dopo aver bevuto il caffè, ruotare la tazza in modo che il sedimento copra le pareti della tazza e capovolgerla sul piattino. Lascia asciugare un po’e leggi il tuo futuro decifrando i disegni formati dai chicchi di caffè

COME SI ORDINA UN CAFFÈ?

Il vocabolario che dovete sapere quando ordinate un caffè greco:

– Yassas! (Ciao!)

– Enan Elleniko kafè parakalo! (Un caffè Greco per cortesia!)

– Pos ton pinete? (Come lo bevete?)

– Sketo (senza zucchero), Metrio, Glykos (dolce), Variglyko (molto dolce e pesante)

– Me gala (con zucchero)

– Horis gala (senza zucchero)
– Efharisto polì (grazie mille)

Leave a Reply

Concierge

Vuoi parlare con un nostro Concierge? Clicca sull’icona della chat in basso a destra e contatta direttamente un nostro esperto Live!